Bentornati!

Nell’articolo di oggi parleremo di criminologia investigativa e forense.

In un articolo precedente abbiamo definito cos’è la criminologia, cosa studia e chi è e cosa fa il criminologo.
Continua a seguirci all’interno di questo percorso per addentrarti sempre di più nel mondo della criminologia e delle investigazioni.

Vieni a scoprire insieme a noi quali sono i tanti profili e le tante sfaccettature di questa professione e gli ambiti e campi in cui, anche con una formazione meno specifica e in assenza di particolare esperienza, puoi lavorare con noi.

Cosa si intende per criminologia investigativa e forense?

La criminologia forense è la disciplina che si applica agli studi del settore legale, dunque in collaborazione con studi legali, avvocati di famiglia, assicurazioni, in ambito di indagini penali difensive e direttamente in collaborazione con i tribunali.

Tutto questo sintetizza ciò che fa il criminologo forense: è un’attività di analisi approfondita, che studia le dinamiche giudiziarie ma anche stragiudiziarie, fuori dalle aule dei tribunali, affianco alle persone, a volte anche sprovviste di un legale, che riscontrano particolari difficoltà.

La criminologia investigativa e forense applica i propri studi approfonditi anche al settore delle investigazioni, dunque l’interlocutore non sono solo utenti privati, gli studi legali e il Ministero della Giustizia, bensì anche l’agenzia investigativa.

Se sei interessato ad approfondire questi aspetti, come lavorare in un’agenzia investigativa e cosa fa un investigatore privato, vai a vedere i nostri articoli precedenti!

Torniamo dunque alla figura del criminologo, che opera al fianco di studi legali e gruppi professionisti di diverso settore tra cui le agenzie investigative. Si tratta di un consulente con tante sfaccettature!

Conosciamo insieme i principali ambiti di attività della criminologia investigativa e forense:

  1. Il criminologo conosce le teorie sociali e socio-ambientali e fornisce all’equipe di lavoro importanti informazioni in merito all’ambiente di provenienza di una persona, svolgendo un’analisi approfondita di un determinato contesto. Ad esempio, analizza i contesti più poveri e disagiati o i contesti, al contrario, altolocati e benestanti che rappresentano differenti importanti caratteristiche di influenza sullo sviluppo della personalità;
  2. Il criminologo conosce i fattori psicologici che ci sono alla base di un comportamento, fattore che, per la criminologia investigativa e forense, viene sempre visto inserito all’interno di un contesto ambientale in interazione con altre persone. E’ da tali analisi che si possono anche trovare le spiegazioni del crimine e ricostruzioni vere e proprie di movente, motivazioni e dinamiche delittuose;
  3. La criminologia investigativa e forense studia i modi in cui una persona rielabora o giustifica ciò che ha fatto. Ad esempio mette al centro l’analisi del comportamento nel caso di una persona che ha commesso un reato o di una persona che si trova, ad esempio, all’interno di un carcere per cui ne deve essere valutata la personalità al fine di capire se il suo comportamento contro legge potrà essere recidivo o se ha “imparato la lezione” e dunque può essere rimesso in libertà e reintegrato in società;
  4. Il criminologo studia la vittima: il ruolo della vittima all’interno di un crimine, il rapporto vittima-criminale, come la vittima viene concepita dal reo ma anche percepita dalla società. La vittimologia è, infatti, una branca di studio della criminologia, molto importante per approfondire lo studio delle scene del crimine e centrale per trovare il colpevole.

 

La criminologia investigativa e forense è centrale inoltre per:

  • L’aspetto della prevenzione dei comportamenti contro legge. Il criminologo lavora con l’investigatore e con l’avvocato al fine di limitare ed evitare comportamenti a rischio che, se trascurati, potrebbero comportare la commissione di reati;
  • Lavora sul territorio con gli enti territoriali, seguendo le linee guida della psicologia ambientale o prevenzione situazionale ; lavora, in questo senso, in sinergia con le Forze dell’Ordine, per operare una prevenzione di fenomeni criminosi in un Comune o in una Provincia;
  • In una fase centrale, analizza la criminogenesi e la criminodinamica di un fatto criminoso e le sue conseguenze, civili o penali, sui soggetti coinvolti;
  • In una fase finale, la criminologia investigativa e forense si interfaccia con Tribunale di Sorveglianza, con l’equipe sanitaria all’interno delle carceri per gli adulti e minorili, con i pedagogisti, gli psicologi, per l’osservazione della personalità del carcerato, definendo un programma di reinserimento nella società.

 

All’interno della criminologia investigativa e forense i criminologi, esperti in materie sociologiche e in ricerca sociale, sono molto attenti anche alla comunicazione non verbale, ma soprattutto al contesto e alla famiglia di provenienza e di appartenenza delle persone.

Importante anche l’analisi del colloquio e della testimonianza in cui emergono centrali le emozioni, che in certi contesti vengono omesse, mascherate o simulate, ma che devono essere riconosciute per rilevarne la veridicità.

Tra gli strumenti di verifica della veridicità, la criminologia investigativa e forense, in Italia, non fornisce strumenti pratici, come la macchina della verità, che è invece presente in altri Stati e contesti, ma è il criminologo analista che può occuparsi di persona, se certificato, di effettuare queste analisi.

Criminologia investigativa e forense a supporto di questa utenza è anche il criminologo psicologo che si affianca, anche con il pedagogista, agli incontri con l’imputato o vittima di minore età, secondo la disciplina dell’ascolto del minore, in modalità di ascolto protetto, in tema di violenza assistita, abusi fisici, psicologici, anche in un’età molto piccola, in cui sono necessari strumenti diagnostici importanti.

Un criminologo valuta, in certi casi, se consigliare figure di supporto, oltre a quelle degli assistenti sociali, e di aiuto come lo psicologo.

Non perderti i nostri prossimi articoli e non dimenticarti di contattarci a info@forensicsteam.it se hai ancora curiosità sull’ambito forense, sulla criminologia o sulle investigazioni, saremo lieti di soddisfare ogni tuo dubbio a riguardo!

Se ti é piaciuto condividi!

shares