Se avete googlato “criminologia definizione” e siete curiosi di sapere cosa fa e chi è il criminologo, continuate a seguirmi nella lettura e non esitate a visitare il nostro sito!

Cosa vi viene in mente quando pensate ad un criminologo? Ci immaginate piegati ad analizzare una scena del crimine? Ad affrontare un impegnativo colloquio con un probabile serial killer? 

Piacere mio! Mi chiamo Martina Petrucciani, sono criminologa forense e non vedo l’ora di farvi conoscere da vicino il nostro Team Forense di professionisti.

Siamo una équipe di liberi professionisti impegnati nello studio e nella ricerca di dinamiche criminose e nella prevenzione di comportamenti a rischio, per la tutela di organizzazioni, persone e gruppi. Siamo specializzati in tecniche di analisi comportamentale e individuazione di rischi, operando sulla rete e sul territorio.

 

Criminologia definizione teorica

All’interno delle aule universitarie, sono presenti diversi percorsi riservati alla Criminologia:

  • Scienze dell’Investigazione e della Sicurezza;
  • Criminologia clinica e psicologia;
  • Giurisprudenza e criminologia forense;
  • Criminalistica, balistica e scena del crimine.

I quali forniscono sapientemente una infarinatura di diverse discipline: la sociologia, la psicologia, l’antropologia, le scienze umane in genere ma anche biologia, fisica, legge e altre.

Per indagare la criminologia definizione teorica vi riporto qualche consiglio di lettura, come:

  • Il mestiere del criminologo degli esperti e professori Isabella Merzagora e Guido Travaini;
  • Criminal Profiling di Massimo Picozzi e Zappalà;
  • Manuale di Criminologia clinica di Marco Strano;

…tra i tanti.

Sono molte le discipline che prendono in oggetto aspetti della criminologia, ad esempio la psicologia, la sociologia, la genetica, la psichiatria e le neuroscienze. Per tale motivo la criminologia moderna può essere considerata come un fascio di molteplici discipline che hanno come obiettivo di studio tutto ciò che è riconducibile ad un evento delittuoso e a chi lo commette. Se vuoi saperne di più non perderti il nostro articolo dedicato e scopri in criminologia cosa si studia.

Per spiegare la criminologia definizione teorica potete immaginare la persona al centro dello studio e delle analisi di questa disciplina.
Usiamo questa metafora: la persona è come un albero e così il suo comportamento.
Ciò che non possiamo osservare sono le sue radici ma esse sono profonde e ben solide nel terreno da cui è cresciuto e si è sviluppato il tronco, stabile e forte.
La criminologia studia il comportamento di una persona proprio a partire dall’analisi delle sue radici, dell’ambiente in cui è cresciuta, del tessuto societario circostante come il terriccio per la pianta che l’ha nutrita e protetta.

Piano piano il tronco si sviluppa e così la persona che cresce sempre più e si forma nella sua personalità.

Le cause e i motivi del comportamento di una pianta, il suo fiorire o il suo appassirsi, la sua tristezza o il suo splendore possono ritrovarsi in ciò che la circonda, negli stimoli presenti o assenti, in ciò che la scuote, la cambia o la rinvigorisce.
Così avviene anche, metaforicamente, lo sviluppo del comportamento di una persona; possiamo dunque affiancare queste parole chiave alla criminologia:

  • Persona;
  • Comportamento;
  • Comprensione dei motivi e delle cause;
  • Analisi delle dinamiche e della genesi di eventi e fatti realizzati dalla persona.

 

Criminologia definizione pratica

Proseguendo la trattazione definitoria di criminologia, aggiungiamo un po’ di praticità mettendo ancora al centro la metafora dello studio della persona come un albero, con un elemento in più: lo studio del comportamento deviante.

Questo ramo di criminologia più pratica e meno “studiosa” è definita “applicata“.

Nella criminologia applicata si studia il comportamento deviante di una persona, ovvero tutti gli atteggiamenti contro legge o contro le norme condivise dalla società.

Ciò che produce un fatto criminoso, un delitto o un reato o qualcosa di contrario al comportamento definito “normale” o “sano” e che rientra nello studio di ciò che è atipico, anomico, patologico.

Certo non tutti i comportamenti criminali derivano da una mentalità psicologica malata, anzi! Ma questo lo vedremo nel prossimo articolo!

Di nuovo l’uomo è messo sotto la lente d’ingrandimento in quanto autore di un fatto avverso alla legge e lo studioso di criminologia si impegna ad analizzarne tutti i fattori che possono essere intervenuti a generare tale comportamento e a produrre una conseguenza malevola.

Per una criminologia applicata, alcuni assunti centrali di studio sono:

  • La mente;
  • Le problematiche comportamentali, il comportamento patologico;
  • I malfunzionamenti della comunicazione interpersonale;
  • Gli atteggiamenti pericolosi contrari ai valori della società;
  • La genesi e lo sviluppo di comportamenti che potrebbero sfociare in devianze in età adulta;
  • Gli atteggiamenti precoci, nei ragazzi, sintomo di problematicità;
  • Le personalità patologiche o definite “normali” e i fattori causa di crimine;
  • Il comportamento violento, aggressivo.

Lo studio di tali assunti viene poi applicato in situazioni concrete al fine di effettuare una massima prevenzione all’interno della società, in contesti privati o pubblici.

Nello specifico il criminologo affianca la famiglia nell’individuazione di problematiche comunicative o relazionali che interessano la coppia o la coppia ed il rapporto con i figli.

Al centro la criminologia minorile, che studia con particolare interesse tutto ciò che riguarda i comportamenti dei giovani e giovanissimi, con riferimento anche a ciò che potrebbe peggiorare tratti e atteggiamenti già aggressivi, ovvero:

Una definizione di criminologia pratica è dunque la criminologia applicata. 

Questo è ciò che quotidianamente affronta il nostro Team di professionisti.

Gli esperti del nostro Team provengono da percorsi universitari approfonditi da anni di studio, ricerca sul campo e pratica, allenata con differenti interlocutori tra cui importanti studi legali in tutta Italia, Enti pubblici e professionisti operanti nel settore pubblico. 

Se non era già abbastanza affascinante, spero di avere aumentato in voi la curiosità e la voglia di scoprire di più in merito a questa fantastica disciplina.
Nel prossimo articolo parleremo di comportamento criminale e al centro, di nuovo, la persona e le dinamiche che possono portare ad una escalation violenta.

Continua a seguirci per tanti contenuti informativi e non dimenticare di contattarci ad info@forensicsteam.it, saremo felici di rispondere a tutte le tue domande!

Se ti é piaciuto condividi!

shares
× Contattaci!